.
Annunci online

fairy
Foglie secche, castagne calde.. che bello è arrivato l'autunno!


Le mie ricette


6 marzo 2005

Torta Tenerina

Ieri visto che ero stata invitata a cena a casa di amici e non avrei potuto presentarmi a mani vuote ho deciso di preparare una torta al cioccolato della quale avevo gli ingredienti ma non il procedimento così me lo sono inventato con successo visto che l'hanno fatta sparire nel giro di pochissimo.

INGREDIENTI
200 gr di cioccolato (amaro o dolce),100 gr di zucchero, 100 gr di burro, 3 uova, 3 cucchiai di farina, latte q.b. , una bustina di lievito per dolci.

PROCEDIMENTO
Sciogli il burro in un pentolino, separa i tuorli dagli albumi e metti tutto dentro una terrina, aggiungi la cioccolata e mescola fino ad ottenere un'impasto un pò secco e duro..ma non temere..a questo punto aggiungi un pò di latte finchè non otterrai un impasto morbido; inserisci lo zucchero e la farina. Amalgama tutto con un frullino elettrico per fare prima. Monta a neve gli albumi ed incorporali delicatamente al composto di cioccolata.
Ungi e infarina una teglia per torte versa l'impasto e fai cuocere per mezzora esatta in forno a 150°/180°.




permalink | inviato da il 6/3/2005 alle 20:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


18 febbraio 2005


TERRINA DI MELANZANE


INGREDIENTI PER 4 PERSONE  

1 kg melanzane

250 gr peperoni rossi e gialli

100 gr Emmental grattugiato

3 uova, basilico

salsa di pomodoro

olio, sale, pepe

PROCEDIMENTO

Sbuccia le melanzane,tagliale a fette larghe, cospargile di sale e falle riposare un’oretta. Quindi strizzale, asciugale e friggile nell’olio. Scotta i peperoni sulla fiamma del gas, raschia via la pellicina, scarta semi e filamenti e trita finemente la polpa.
Sbatti le uova con metà formaggio, qualche foglia di basilico tritata, sale e pepe e amalgama i peperoni tritati. Rivesti con fette di melanzana uno stampo a cassetta unto d’olio, cospargi con il formaggio tenuto da parte e continua ad alternare melanzane e formaggio. Versa su tutto il composto di uova e peperoni e fai cucinare a bagnomaria per 1 ora nel forno a 180 gradi. Sforma la terrina e servila calda o fredda accompagnata con la salsa di pomodoro.




permalink | inviato da il 18/2/2005 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


19 gennaio 2005

Il mio minestrone

Stasera proprio perchè avevo bisogno di una cosa calda e morbida mi sono preparata un buonissimo minestrone, adesso vi spiego come lo faccio anche se in realtà visto che sono un pò pigra non ho usato le verdure fresche...
                                                               
INGREDIENTI:
- verdure già tagliate e congelate     
- mezza cipolla fresca
- un litro d'acqua
- olio
- sale
- parmiggiano

PREPARAZIONE:
Prepara un soffritto di cipolla alla quale aggiungo del sale, senza farla soffriggere troppo, giusto un attimo.Versa le verdure ancora congelate dentro la pentola (meglio se larga) falli insaporire e subito dopo aggiungi l'acqua.Copri con un coperchio, fiamma moderata e lascia cuocere per quasi un ora. Quando l'acqua sarà quasi tutta assorbita frulla il tutto e se vuoi aggiungi un pò di pastina.Quando il tutto è pronto se vuoi puoi aggiungere un pò di parmiggiano grattuggiato e vai di goduria!!




permalink | inviato da il 19/1/2005 alle 23:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


10 gennaio 2005

Il mio plum cake

 



 



INGREDIENTI :
3 uova
1 vasetto di yogurt (quello che ti piace di più)
2 misurini di zucchero
3 misurini di farina
1/2 misurino di olio di semi
1/2 bustina di lievito per dolci

PROCEDIMENTO..
Prendi una terrina e versa dentro le 3 uova, il vasetto di yogurt e 2 misurini di zucchero (utilizza come misurino il vasetto dello yogurt debitamente sciacquato e asciugato in modo che lo zucchero non si attacchi alle pareti del vasetto). Gira il tutto con uno sbattitore elettrico per fare prima. Quando il composto sembrerà ben amalgamato (nel frattempo accendi il forno al massimo in modo che si riscaldi) aggiungi a poco a poco i 3 vasetti di farina. Alla fine il composto dovrà risultare denso ma non troppo!! Incorpora così l’olio di semi e subito dopo anche il lievito.
A questo punto prendi un teglia per dolci ungila con un po’ d’olio e cospargila di farina, questo impedirà di far attaccare il composto alle pareti della teglia (in ogni caso sempre meglio utilizzare una di quelle antiaderenti). Adesso versa tutto il composto dentro la teglia e inforna a circa 200 gradi per 45 minuti. Verso 30-40 minuti ti consiglio di dare comunque un’occhiata alla torta visto che i tempi di cottura variano da forno a forno (il mio per esempio che è arcaico ha dei tempi tutti suoi).
Per avere la certezza che la torta sia pronta infila uno spaghetto al centro del dolce e se ritieni sia abbastanza asciutto allora spegni e lascia il tutto ancora dentro il forno per un altro po’ in modo che si compatti per bene e soprattutto non si sgonfi.
A questo punto il plum cake è pronto per essere gustato magari con una buona tazza di te alla vaniglia.
Buon appetito.




permalink | inviato da il 10/1/2005 alle 22:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Le mie ricette
i miei giorni..
Musica
Film
Viaggi
Libri
Casa
Fashion show

VAI A VEDERE

Le nostre foto
La mia casetta
Maledetti pollini

BLOG

CountryKitty
Sara
Sottiletta
Labeba
Magacirce
English Superqueen
Superqueen
Stephanie Klein
Ale
Sleepingblizzard
Sabri
Decor che passione..
Jericho

ARCHIVIO
**
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005



Vuoi una cucina?

Ma che maschio sei??? Da quale pianeta arrivi????

Libro sul comodino

Avvincente!

Niente di che!

Un libro meraviglioso!!

Bello.. soprattutto l'autore!!

Misterioso..

Strabellissimo

Bellissimo ma molto forte!

Ci ho messo mesi per leggerlo!!

Mamma che bello!!!

Carino ma nulla di che..

Semplicemente meraviglioso..

ma insomma.. niente di che!

Carino

Letto in un fiato!

Interessante ma lungo!!

Interessante ma peso...

Succoso..

Uno dei più belli mai letti!!

Ti fa venire l'ulcera!

Bello!!

Eva Green

La cantantessa

Cosa ho davanti, non riesco più a parlare
dimmi cosa ti piace, non riesco a capire, dove vorresti andare
vuoi andare a dormire.
Quanti capelli che hai, non si riesce a contare
sposta la bottiglia e lasciami guardare
se di tanti capelli, ci si può fidare.

Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni e per i miei che sono cento
non c'è niente da capire, basta sedersi ed ascoltare.
Perché ho scritto una canzone per ogni pentimento
e debbo stare attento a non cadere nel vino
o finir dentro ai tuoi occhi, se mi vieni più vicino.........

La notte ha il suo profumo e puoi cascarci dentro
che non ti vede nessuno
ma per uno come me, poveretto, che voleva prenderti per mano
e cascare dentro un letto.....
che pena...che nostalgia
non guardarti negli occhi e dirti un'altra bugia
A..Almeno non ti avessi incontrato
io che qui sto morendo e tu che mangi il gelato.

Tu corri dietro al vento e sembri una farfalla
e con quanto sentimento ti blocchi e guardi la mia spalla
se hai paura a andar lontano, puoi volarmi nella mano
ma so già cosa pensi, tu vorresti partire
come se andare lontano fosse uguale a morire
e non c'e' niente di strano ma non posso venire

Così come una farfalla ti sei alzata per scappare
ma ricorda che a quel muro ti avrei potuta inchiodare
se non fossi uscito fuori per provare anch'io a volare
e la notte cominciava a gelare la mia pelle
una notte madre che cercava di contare le sue stelle
io li sotto ero uno sputo e ho detto "OLE'" sono perduto.

La notte sta morendo
ed e' cretino cercare di fermare le lacrime ridendo
ma per uno come me l' ho gia detto
che voleva prenderti per mano e volare sopra un tetto.

Lontano si ferma un treno
ma che bella mattina, il cielo e' sereno
Buonanotte, anima mia
adesso spengo la luce e così sia.

Lucio Dalla.
****
 
Matthew J. Bellamy (Muse)

L'uomo più bello del mondo (secondo me!!)

Ethan Hawke

CERCA